Ricevi assistenza:info@turismocampano.it

Dal nostro diario

vino

Roccamonfina IGT

Descrizione

La indicazione geografica tipica “Roccamonfina”, accompagnata o meno dalle specificazioni previste dal presente disciplinare di produzione, è riservata ai mosti ed ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti in appresso indicati.

Tiplogie di vini Roccamonfina IGT

La indicazione geografica tipica “Roccamonfina” è riservata ai seguenti vini:

  • bianco
  • bianco amabile
  • bianco frizzante
  • bianco passito
  • rosso
  • rosso amabile
  • rosso frizzante
  • rosso passito
  • rosso novello
  • rosato
  • rosato amabile
  • rosato frizzante

I vini ad IGP “Roccamonfina” bianchi, rossi e rosati devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, da uno o più vitigni a bacca di colore analogo, idonei alla coltivazione per la provincia di Caserta iscritti nel Registro Nazionale delle varietà di vite per uve da vino, approvato con D.M. 7 maggio 2004 e successivi aggiornamenti, riportati nell’allegato 1 del presente disciplinare.

I vini ad IGP “Roccamonfina” con la specificazione di uno dei seguenti vitigni:

  • Aglianico
  • Coda di Volpe
  • Falanghina
  • Fiano
  • Greco
  • Piedirosso
  • Primitivo
  • Sciascinoso

E’ riservata ai vini ottenuti da uve a bacca di colore analogo provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, per almeno l’85% dai corrispondenti vitigni. Possono concorrere, da sole o congiuntamente, alla produzione dei mosti e dei vini sopra indicati, le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, non aromatici, idonei alla coltivazione per la provincia di Caserta, fino ad un massimo del 15%. I vini ad IGP “Roccamonfina” con la specificazione del vitigno Falanghina possono essere prodotti anche nelle tipologie frizzante e passito.

Zona di produzione

La zona di produzione delle uve per l’ottenimento dei mosti e dei vini atti ad essere designati con la IGP”Roccamonfina” comprende le aree collinari del territorio amministrativo dei comuni di: Caianello, Carinola, Cellole, Conca della Campania, Galluccio, Francolise, Calvi Risorta, Rocchetta e Croce, Riardo, Pietramelara, Roccaromana, Pietravairano, Vairano Patenora, Presenzano, Tora e Piccilli, Marzano Appio, Mignano Montelungo, San Pietro Infine, Rocca d’Evandro, Sessa Aurunca, Falciano del Massico, Mondragone, Sparanise, Roccamonfina, Teano. Tutti in in provincia di Caserta.

Disciplinare

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELL’ INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA “ROCCAMONFINA”
Approvato con DM 22.11.1995 G.U. 301 – 28.12.1995
Modificato con DM 09.04.1996 G.U. 96 – 24.04.1996
Modificato con DM 19.07.2000 G.U. 181 – 04.08.2000
Modificato con DM 24.07.2009 G.U. 184 – 10.08.2009
Modificato con DM 30.11.2011 Pubblicato sul sito ufficiale del Mipaaf – Sezione Qualità e Sicurezza Vini DOP e IGP.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi la nostra privacy e cookie policy

Chiudi