Ricevi assistenza:info@turismocampano.it

Tradizioni campane

Tutti gli usi e le tradizioni campane! Turismo in Campania DOC!

I mestieri ambulanti nel Cilento

Tra i tanti mestieri del Cilento ve ne erano di quelli a posto fisso, con regolare bottega, altri itineranti. Molti, anche bravi artigiani, giravano da casolare a casolare offrendo le loro prestazioni, ricavandone modesti guadagni consistenti in pochi soldini o, normalmente, in generi in natura. […]

Leggi tutto

Chesta è Massa – dicette Sardella

La Marina di Puolo si trova esattamente a metà strada fra la Marina Grande di Sorrento e la Marina della Lobra e a tale proposito si narra l’aneddoto di Sardella. Questi era un pescatore della Marina Grande che faceva da Caronte ai viaggiatori che, una […]

Leggi tutto

La leggenda di Castel dell’Ovo

Il discorso sull’esoterismo a Napoli si fa molto interessante nel Medioevo normanno e angioino, quando si sviluppò, e vi trovò enorme credito, la teoria di Virgilio il Mago. I rapporti del grande poeta latino con Neapolis sono moltissimi; la città che ancora ne onora la […]

Leggi tutto

Pulcinella

L’origine della maschera tradizionale partenopea è lontana ed incerta così pure il significato del suo nome. C’è chi lo vuole discendere da ‘ Pulcinello ‘ cioè piccolo pulcino per via del suo naso adunco, chi invece propende per ‘ Puccio d’Aniello ‘ un villano di […]

Leggi tutto

Ceramica Vietrese

La fama di Vietri è indissolubilmente legata all’artigianato ceramico che è sempre stato uno degli elementi fondamentali dell’economia. La documentazione scritta più antica risale al sec. XV, quando venivano prodotte langelle di nuda terracotta. In quegli anni Vietri era uno dei tanti centri di una […]

Leggi tutto

Mascarata

Le origini della danza sono a tutt’oggi poco chiare. Esse sembrano però essere strettamente connesse al passato ellenico dell’isola (800 a.C.) per la struttura estremamente complessa del ballo. Tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 un numero considerevole di buonopanesi, complice lo stato di […]

Leggi tutto

Bracigliano e i nevieri

Un tempo l’industria della neve pressata era molto attiva. Durante l’inverno, uomini e donne si portavano a Salto in località tuttora chiamata « Nevere » e, raccolta una grande quantità di neve la pressavano in apposite fosse, che poi ricoprivano con foglie e terra. Durante […]

Leggi tutto

A vattut’ e ll’astreche

La danza rievoca la costruzione dei tetti a cupola definiti in gergo “a carusiello”, che hanno caratterizzato l’architettura ischitana e mediterranea fino agli anni ’50. La costruzione avveniva secondo canoni ben definiti: la sagoma del tetto veniva preparata con un’intelaiatura in legno che a sua […]

Leggi tutto

La Quaresima

Sessa Aurunca (Caserta) Con l’inizio della Quaresima, sotto la spinta di una comune e millenaria partecipazione emotiva, Sessa Aurunca e’ pronta a vivere e “gustare” l’antica rappresentazione della Passione di Cristo secondo i canoni di una tradizione che si perde nella notte dei tempi. In […]

Leggi tutto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi la nostra privacy e cookie policy

Chiudi