fbpx
Home > Diario > Napoli > Napoli e Dintorni

Napoli e Dintorni

 

Diciamo sempre che per visitare la sola città di Napoli non basta fermarsi per qualche giorno. Se andassimo a vedere anche i suoi dintorni, dovremmo rimanere a Napoli per almeno un mese. I dintorni di Napoli sono veramente affascinanti: tra terra che brucia, il parco del Vesuvio, le sue isole, Sorrento… insomma, le bellezze che offre il capoluogo della Campania sono affascinanti ed eterne.

Le splendide località del napoletano: dove andare fuori Napoli?

Basta fare qualche passo fuori dalla città per rendersi conto dell’importanza di Napoli. Il primo luogo di cui parleremo sono i Campi Flegrei, situati tra Pozzuoli, il Monte Procida e il Nord di Napoli. Dimenticate il vostro pianeta: qui è come, quasi, ritrovarsi sulla luna. Ci sono fumarole, crateri, laghi, una sorta di paesaggio artistico che sembra impossibile sia a pochi passi dalla città. Questo luogo viene descritto come “infernale”, ed è così che fin dall’antichità è stato additato.

I Campi Flegrei, dove la terra trema e mormora…

Oltre 40 crateri compongono la zona. Uno dei più attivi è situato a Pozzuoli, ovvero il cratere della solfatara. I Campi Flegrei sono più unici che rari: un paesaggio simile si ritrova solamente in Giappone, ma non si avvicina alla sua magnificenza. Ovviamente, è d’obbligo una visita al Museo dei Campi Flegrei, dove vi sarà spiegata l’origine della zona e come si è evoluta nelle epoche.

Tornando nella zona marittima di Napoli, dobbiamo citare le isole del suo golfo, ovvero Capri, Ischia e Procida. Prendendo il traghetto, è possibile raggiungere dei luoghi spettacolari, dei posti in cui tra cultura, arte e movida, trascorrerete delle vacanze indimenticabili.

Il titolo de “La Perla del Golfo” viene assegnato a Capri, l’isola più distante: approderete nel suo porto in meno di un’ora. È impossibile non restare affascinati dai punti che offre l’isola, come la Grotta Bianca, la Spiaggia di Tiberio, il Faro di Punta Carena… vi consigliamo di affittare una piccola barca e di esplorare l’isola.

Per quanto riguarda Ischia, invece, oltre a essere la più grande delle isole del golfo, è nota per le terme e le spiagge. Tra spiagge e grotte, è d’obbligo una visita al Castello Aragonese, che si staglia nell’immensità del mare.

L’isola delle sirene, alla ricerca della mitologia e di Ulisse

Una menzione d’onore a Procida, denominata Isola delle Sirene e luogo leggendario, in cui fece approdo Ulisse, resistendo al loro richiamo e tornando in patria dalla sua Penelope.

Inoltre, a pochi km da Napoli, avrete l’occasione di visitare le due città “ferme nel tempo”: ci riferiamo a Pompei ed Ercolano, che vennero distrutte durante una delle eruzioni più potenti del Vesuvio che la storia ricordi, nel lontano 79 d.C.

Se siete amanti del Trekking, potrete farlo in uno scenario molto suggestivo, ovvero il Parco del Vesuvio. Qui sono disponibili ben nove sentieri: alcuni hanno la durata di un’ora, mentre altre fino a nove ore.

Introdursi nel cuore del vulcano, osservare la tipica macchia mediterranea, le vigne, i fiori, pini e querce… vi metterà a contatto con la profonda natura del territorio.

Altri articoli interessanti