fbpx
Home > Comunicati Stampa > Luoghi Storici e Musica

Luoghi Storici e Musica

 

L’ Associazione Culturale Noi Per Napoli presenta ” Luoghi storici e musica ” che avrà luogo il 30 aprile 2017 dalle h.11 presso Il Museo di Villa Pignatelli Riviera di Chiaia a Napoli : un Evento che coniuga musica e visita guidata dei luoghi storici di Napoli , verrà svolta per iscritti, simpatizzanti e quanti saranno interessati la Visita guidata con la Guida specifica dell’ Associazione Culturale Noi Per Napoli al suggestivo Museo delle Carrozze, alla Villa Pignatelli ed il Concerto del soprano Olga De Maio e del tenore Luca Lupoli, accompagnati al pianoforte dal M° Maurizio Iaccarino che eseguiranno le arie liriche più belle tratte dal repertorio della Romanza da salotto dell’ 800, Operetta e canzoni classiche napoletane nella veranda neoclassica .

Olga De Maio soprano, Luca Lupoli tenore
Il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli

L’ Evento prevede un contributo associativo di € 10,comprensivo di visita guidata con la guida dell’ Associazione e del biglietto di ingresso al museo. Le prenotazioni possono essere effettuate nei seguenti modi :

Chiamando il 3394545044 Inviando un messaggio a noipernapoliart@gmail.com Presso il BoxOffice della Galleria Umberto I tel 081 5519188 Oppure tramite PayPal all’ indirizzo email noipernapoliart@gmail.com

Breve descrizione di Villa Pignatelli
È un raro esempio di casamuseo; gli oggetti sono ancora nella loro collocazione originaria nelle stanze. La dimora principesca è legata al gusto e al prestigio delle famiglie aristocratiche che l’hanno abitata: gli Acton, i Rothschild e i Pignatelli. La Villa, armonioso ed elegante modello dell’architettura neoclassica napoletana, è stata progettata da Pietro Valente nel 1826. Il Museo fu realizzato nel 1955, quando la principessa Rosina Pignatelli donò il parco e la villa con arredi, suppellettili e collezioni allo Stato italiano. Il Museo raccoglie arredamenti, piccoli mobili dell’Ottocento, oggetti in argento, suppellettili in bronzo dorato, bronzetti e porcellane di diverse manifatture che mostrano l’interesse collezionistico dei Pignatelli per le arti applicate. Lo scalone conduce al piano superiore dove è esposta la collezione d’arte del Banco di Napoli con tesori che vanno dal Cinquecento all’Ottocento. Il piano interrato, totalmente ristrutturato, ospita convegni e mostre. In un padiglione in fondo al Giardino c’è il Museo delle carrozze

[–]

Altri articoli interessanti

Lascia un commento