fbpx
Home > Esplorare > Diario > Avellino > Cosa vedere ad Avellino

Cosa vedere ad Avellino

Palazzo Caracciolo Avellino

Avellino rientra di diritto tra i luoghi più interessati da visitare in Campania. La lista di monumenti, chiese e musei da visitare è veramente lunga, essendo la zona molto antica, di secolare importanza. Avellino ha oltre mille anni di storie da raccontarvi; per gli amanti dell’arte e della cultura in generale, il capoluogo irpino è una tappa decisiva del proprio bagaglio culturale.

Quali monumenti vedere ad Avellino?

Il primo posto di cui vi parleremo è il centro di Avellino, in cui sono presenti diversi palazzi nobiliari, cui le costruzioni si sono succedute nei vari secoli della città. Possiamo citare Palazzo Caracciolo o Palazzo Cucciniello; il primo fu costruito durante il ‘700, il secondo era strettamente collegato a un convento benedettino.

Se siete nei dintorni di Piazza Amendola, non potrete che vedere la Torre dell’Orologio. Quest’ultima è la costruzione meglio tenuta in città ed è inoltre una figura davvero emblematica per gli avellinesi, che la prendono come punto di riferimento. La sua costruzione si fa risalire al ‘600. Viene considerata un capolavoro dell’arte; le origini della sua nascita sono molto dubbie, ma una cosa è certa: la sua importanza riecheggia nei secoli.

Avellino è piena di centri di interesse culturale. Molti turisti la prendono d’assalto ogni anno; un po’ per la rilevanza storica, un po’ perché la Campania è la regione preferita dai turisti in estate, per i luoghi che offre. Tra i luoghi di impronta prettamente classica, è impossibile non citare il Museo Provinciale Irpino.

Cosa c’è al Museo Provinciale Irpino: Sezione Archeologica e Moderna

L’entrata in quest’ultimo è totalmente gratuita e promuove la cultura in tutta la Campania. In questo splendido luogo, potrete leggere i testi antichi, che risalgono fino al periodo preistorico, per quanto concerne l’Irpinia. Troverete inoltre i testi e i documenti del periodo romanico e sannitico. Il Museo Provinciale Irpino è situato dentro il Palazzo della Cultura, e si dirama nel seguente modo:

  • Sezione Archeologica: avrete l’occasione unica di osservare i manufatti e i reperti dall’epoca preistorica fino alla romana. Sono presenti molti oggetti dell’epoca neolitica. Un must da non perdere per gli amanti dell’archeologia;
  • Sezione Moderna: quest’ultima mette in mostra gli oggetti fatti a mano, come le porcellane e i quadri, nel periodo storico compreso tra il ‘600 e ‘800.

Essendo totalmente gratuito, il Museo è uno dei luoghi a carattere culturale più pregni di storia della città di Avellino. Avrete la possibilità di informarvi sulla sua storia e sulla nascita della città.

La Fontana dei Tre Cannoli: secoli di storia e Bellerofonte

L’ultimo consiglio che vogliamo darvi riguarda La Fontana dei Tre Cannoli. Questo monumento storico di interesse cittadino è tra i pezzi più belli da vedere. Inizialmente, questa fontana era un abbeveratoio per i cavalli; in seguito, si è deciso di restaurarla e di abbellirla per farla diventare uno dei simboli di Avellino.

La rappresentazione della Fontana dei tre Cannoli ha come protagonista Bellerofonte nell’azione di uccidere la Chimera. Potrete visitare la Fontana in Via delle Puglie, non poco distante dalla Torre dell’Orologio.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento