fbpx
Home > Diario > Napoli > Cosa vedere a Napoli

Cosa vedere a Napoli

 

Napoli è una delle città più importanti d’Italia. La Campania è ricca di luoghi artistici e di patrimoni culturali riconosciuti a livello mondiale: solo di recente, per la prima volta nella storia, è entrata a fare parte nella lista dei Patrimoni dell’Umanità stilata dall’Unesco l’arte dei maestri pizzaioli napoletani.

I posti da vedere a Napoli: quali sono?

È chiaro, dunque, che ormai le pizzerie rientrano di diritto tra le cose da vedere a Napoli. Per le vie del centro, sono molti i locali che, di generazione in generazione, tramandano il segreto della vera pizza napoletana. Dicono sia l’aria, l’acqua, o più semplicemente lo spirito di Napoli. Comunque, noi vi consigliamo assolutamente di fare una fermata in pizzeria, alla ricerca dei posti più caratteristici e tipici.

Un viaggio a Napoli vi farà immergere in un posto ricchissimo di storia. È davvero difficile raccontarvi ogni posto che, a parare nostro, è da visitare in questa città. Cercheremo di fare un breve riepilogo, cercando di essere più esaustivi possibili.

La lista dei luoghi che vi consigliamo

  • Spaccanapoli: il quartiere per eccellenza, dove è possibile comprendere come vivono i napoletani. Qui c’è gioia, traffico, monumenti di importanza mondiale. I suoi colori sono diversissimi: infatti, è celebre la frase Napoli è mille colori, proprio perché le sue sfumature sono impossibili da non ammirare. Una visita consigliata è il Monastero di Santa Chiara e la Pizzeria Giuliano;
  • Maschio Angioino: al suo esterno, potrete ammirare l’Arco Trionfale, la Torre di Mezzo e la Torre di Guardia. Per quanto riguarda l’interno del castello, una visita alla Sala dei Baroni è immancabile;
  • Piazza del Plebiscito: la famosissima piazza di Napoli è probabilmente il suo simbolo. Qui si svolgono diversi concerti e manifestazioni artistiche che vi lasceranno a bocca aperta. Inoltre, dovreste visitare il Palazzo Reale e la chiesa di San Francesco di Paola. Un altro luogo da esplorare? Il famoso Teatro San Carlo, cui il suo prestigio venne riconosciuto anche da Stendhal;

Tra sotterranei, musei e pizzerie, Napoli vi resterà nel cuore

  • Napoli Sotterranea: è uno dei punti più caratteristici di Napoli. Sconsigliato a chi soffre di claustrofobia o di chi non sopporta molto l’assenza di luce – sarete voi ad illuminare il cammino con l’ausilio di splendide candele – la profondità dei sotterranei è di circa 40 metri. I percorsi durano un’ora o due ore, a seconda dell’itinerario richiesto;
  • Museo di Capodimonte: con i suoi splendidi cimeli, non potevamo non citare uno dei musei più importanti del territorio. Aperto nel 1738, Carlo di Borbone voleva un museo in cui racchiudere tutte le collezioni più importanti. Si possono trovare persino opere di Botticelli, Raffaello, Tiziano… e anche ‘La Flagellazione di Cristo”, una meravigliosa opera di Caravaggio. Qui dentro c’è decisamente la storia d’Italia;
  • Campi Flegrei: un’escursione in questo luogo è d’obbligo. Tra piccoli vulcani e sorgenti termali, visiterete nel frattempo varie strutture molto importanti, tra cui il Parco Archeologico di Cuma con la grotta della Sibilla. I Campi Flegrei attirano a sé migliaia di turisti ogni anno: è un luogo davvero magico.

Altri articoli interessanti