fbpx
Home > Esplorare > Diario > Salerno > Cosa mangiare a Salerno

Cosa mangiare a Salerno

insalata caprese

Salerno è una città magica. Oltre il patrimonio artistico e culturale, qualora foste di passaggio in città, potrete gustare i suoi piatti e le antiche ricette. Il motivo per cui mangiare a Salerno è molto semplice. Come ogni città della regione Campania, dopotutto, vanta una lista di piatti e di prodotti tipici davvero importante.

Grazie alle sue prelibatezze, la cucina salernitana è un’esperienza sensoriale favolosa. La città segna il confine tra la famosissima costiera amalfitana e la costiera cilentina: ciò significa che a Salerno avrete l’occasione provare e conoscere ambedue le cucine.

Come è la cucina salernitana?

La cucina salernitana ovviamente prende molte influenze dalla cucina napoletana. Tuttavia, non è nemmeno giusto pensare che sia soltanto la classica cucina di stampo napoletano. Infatti, la città e la provincia godono di ottima fama a livello culinario.

L’identità enogastronomica salernitana è molto precisa e offre dei prodotti veramente eccezionali. Molte delle ricette che andremo elencare hanno trovato la loro fortuna ultimamente grazie ai social network: è il caso dell’ormai celebre Zizzona di Battipaglia, molto condivisa dalla pagina Facebook di Casa Surace.

Pronti a leccarvi i baffi? Seguite la nostra guida e non rimarrete delusi del passaggio in città; vi elencheremo sia piatti tipici, sia il dolce che troverete più spesso nei bar.

Quali sono i piatti tipici della città di Salerno?

  • Delizia Al Limone: grazie alla vicina Amalfi, Salerno ha la possibilità di richiedere dei limoni sempre freschi, i migliori d’Italia insieme a quelli offerti dalla vicina Sicilia. Questo dolce è stato inventato nel 1978 da Carmine Marzuillo a Sorrento. L’interno è in pan di Spagna e viene farcito con la crema al limone. Vi assicuriamo che è sensazionale;
  • La Zizzona di Battipaglia: l’abbiamo nominata prima ed è impossibile da non assaggiare almeno una volta nella vita. Questa grandissima mozzarella di bufala ha cuore morbido all’interno. Di solito viene accompagnata soltanto da olio e da pane tostato;
  • La pizza “Carmine”: sì, ci troviamo vicino Napoli. Dopotutto la Campania è famosa in tutto il mondo per la pizza. A Salerno, tuttavia, si sfornano pizze ben differenti dalla vicina Napoli; la pizza più famosa qui si chiama Carmine. I suoi ingredienti sono pomodoro, pancetta tagliata a cubetti, mozzarella e basilico. Chi l’ha assaggiata assicura che questa pizza è un’esplosione di sapori: vi farà semplicemente innamorare della sua consistenza. La pizza salernitana è sottile e ha il cornicione alto, come d’altronde prevede la tradizione;

Lasciatevi incantare dalla meravigliosa cucina salernitana:

  • La Soppressata di Gioi: non possiamo non nominare questo salume. Originario del Cilento, viene lardellato con una stecca di lardo. La produzione della soppressata si identifica nel paese del dio Giove. Viene servito normalmente nelle trattorie più famose del centro della città come antipasto, insieme ai formaggi tipici del luogo, come la mozzarella di bufala e le ciliegine di latte;
  • La Meveza Mbuttunata; questo piatto è soprattutto preparato durante la festa di San Matteo. Non è altro che la milza imbottita alla salernitana. Potete ordinarlo lungo i camion lungo la strada: è lo street food per eccellenza salernitano.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento