fbpx
Home > Diario > Caserta > Cosa fare a Caserta

Cosa fare a Caserta

 

Ogni anno, la Campania viene presa d’assalto da migliaia di turisti. I numeri sono da capogiro: ogni città della regione, dopotutto, ha un motivo per essere visitata. L’Italia vanta una storia unica nel suo genere: nel corso delle varie epoche, sono stati talmente tanti i popoli che l’hanno attraversata da lasciare in ciascuna città una storia, una leggenda, chiese e monumenti.

Cosa fare quando ci si trova a Caserta?

Partendo dall’epoca romana a oggi, la Campania si è arricchita di arte in un modo peculiare. Non fa eccezione, ovviamente, la città di Caserta: famosa in tutto il mondo per la sua Reggia Borbonica, questo luogo vi racconterà una storia particolare e vi porterà alla ricerca dei grandi nobili di un tempo.

A Caserta c’è molto da fare: diciamo sempre che un weekend non basta per visitarla, ed è vero. Contate che solo la Reggia e i suoi dintorni necessitano di una settimana di tempo per essere esplorati a dovere. Dopotutto, il simbolo di Caserta non è solo la Reggia, ma molto altro.

Visitare il Centro Storico: come comprendere al meglio una città

La città è intrisa di vita, colori ed eventi, di locali alla moda e di bar per le vie del centro storico. Il Duomo di Caserta si apre in uno scenario affascinante e arioso, in cui è possibile respirare la storia della città. La prima cosa da fare, quando ci si trova nei paraggi, è certamente visitare il centro. È l’unico modo, dopotutto, per comprendere al meglio il passato di un luogo e immergersi in un viaggio tra monumenti e leggende.

Certo, a Caserta è impossibile non visitare la famosissima Reggia Borbonica, nota ai più come Reggia di Caserta. Come dicevamo prima, i luoghi da visitare qui sono molteplici: il Giardino Inglese, il Bagno di Venere, gli Appartamenti Reali… senza dimenticare di citare la zona industriale della Reggia, che era nata per diventare una città.

Casertavecchia e tour gastronomico: come finire la giornata

Infatti, è molto famosa la seta che viene prodotta tutt’oggi dai vari artigiani situati nelle viuzze più caratteristiche del quartiere industriale. Vi ricordiamo, inoltre, di fare un salto alla Casa del Sarto, per scoprire la storia della seta e la affascinante vita.

In ultimo, non possiamo citare il gioiello di Caserta, ovvero uno dei borghi più belli che si possano mai visitare in Italia: Casertavecchia.

Dalla Reggia, Casertavecchia dista solamente 10 km: se non siete provvisti di un’auto, non preoccupatevi, perché ci sono molti autobus che si dirigono nel borgo. Noi vi consigliamo di terminare qui la giornata e di prenotare in uno dei numerosi B&B per le vie del borgo.

Potrete godere di una splendida vista panoramica, fare una passeggiata tra le viuzze, acquistare dei prodotti di artigianato di immenso valore. Nei dintorni, si trova anche la Chiesa di San Michele, il simbolo di Casertavecchia. Pensate che quando il borgo fu abbandonato, l’unico cittadino rimasto in città abitava proprio nella Chiesa ed era il Vescovo.

Tra i cibi che vi consigliamo di mangiare qui, trovate la mozzarella di bufala, la parmigiana, i friarielli e la pasta con i legumi.

Altri articoli interessanti