fbpx
Home > Diario > Benevento > Cosa fare a Benevento

Cosa fare a Benevento

 

La storia d’Italia ci porta in luoghi affascinanti, che esistono da moltissime epoche. Rispetto ad altri luoghi, l’Italia c’è sempre stata, per quanto l’unità sia avvenuta solo molto dopo. Basti pensare alla gloria di Roma, di Napoli o della Sicilia: la loro importanza è stata decisiva per il nostro passato storico.

Un po’ di storia su Benevento: un luogo affascinante

È così che l’Italia è una delle mete preferite dai turisti di tutto il mondo: offriamo bellezze natura, paesaggi suggestivi, borghi antichi, città d’arte e, be’, che dire del cibo, dopotutto? Ogni regione ha i suoi cavalli di battaglia. Non fa eccezione, in questo contesto, la città di Benevento.

Uno dei motivi storici per cui Benevento è famosa in tutto il mondo fu la battaglia con i Romani: Benevento può pregiarsi di essere una delle poche città al mondo che sono riuscite a resistere alla loro potenza in battaglia. In seguito, per qualche tempo, Benevento fu nota ai più con il termine di Maleventum; solo quando venne sconfitta dai Romani, il suo nome si ristabilì.

Per questo motivo, se vi trovate a Benevento, sono molti i luoghi che potrete riscoprire per le vie della città.

Una lista di luoghi da visitare a Benevento

  • Museo del Sannio: è una delle prime mete in cui vi consigliamo di dirigervi, per comprendere al meglio la storia di questa città. Al suo interno, potrete visitare le sale dei Sanniti, popolo che a lungo ha regnato su Benevento. Sono presenti, inoltre, alcuni reperti della necropoli di Caudium, tra cui le Forche Caudine, ovvero dove si svolge la battaglia che videro i Sanniti vincitori sui Romani. Ci sono anche dei suppellettili di epoca romana e longobarda, abbracciando così un arco di tempo di oltre 2000 anni di storia;
  • Hortus Conclusus: ci sono pochi luoghi al mondo in cui l’arte, la natura e la leggenda possono concentrarsi in un unico punto. L’Hortus Conclusus ha il dovere di custodire le opere di Mimmo Paladino, di stile transavanguardia. Le sue opere sono molto note per avere un riferimento principale, ovvero il mito. Infatti, non è raro trovare riferimenti al cavallo di Troia o alla maschera di Agamennone;
  • Teatro Romano: è impossibile non visitarlo, perché i romani ebbero molto influsso sul popolo di Benevento, dopo la sconfitta dei Sanniti. Questo teatro fu voluto fortemente da Adriano;

Arte e cultura: ecco cos’è la città

  • Palazzo Paolo V a Benevento: questo palazzo si trova lungo il corso Garibaldi. La sua facciata è tipica dello stile manierista. La data della sua edificazione si fa risalire al 1598. Il suo creatore fu Giovanni Battista Fontana, sebbene si debba a Paolo Borghese, il futuro Papa Paolo V, il volere della sua costruzione.

Dopo avervi consigliato sui luoghi più affascinanti della città, non possiamo esimerci dal dirvi quali specialità del luogo assaggiare.

Benevento vanta una cucina davvero sensazionale, come il prosciutto di Petraroja o la zuppa delle streghe. Fate un salto anche nelle aziende vinicole: la Falanghina e l’Aglianico meritano di essere conosciuti e centellinati al palato!

Altri articoli interessanti