fbpx
Home > Diario > Caserta > Caserta tra monumenti e chiese

Caserta tra monumenti e chiese

 

Noi di Turismo Campano vogliamo sempre che i turisti abbiano una lista di luoghi da vedere quando si trovano in una delle città campane. Caserta non è da meno: i suoi monumenti e le sue chiese sono importantissime.

La lista delle chiese presenti a Caserta: ecco cosa visitare

  • Chiesa del Redentore: è una chiesa storica, sorta nel 1113. Nel corso degli anni, purtroppo, ha subito varie restaurazioni: la più importante è avvenuta nel 1783, a seguito di un incendio che aveva distrutto la facciata ovest. Una chiesa da visitare;
  • Sant’Agostino: quel che è certo è che Caserta offre chiese uniche nel suo genere. Questo è uno dei più importanti siti religiosi e storici presenti sul territorio: il complesso è stato costruito nel 1441. I suoi fondatori furono i Padri Agostiniani;
  • Santuario di Sant’Anna: una chiesa di importanza storica senza pari, venne quasi distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale. Gli elementi che la caratterizzano sono principalmente ottocenteschi: al suo interno, invece, possiamo ammirare uno stile più moderno, dovuto alla ricostruzione. Qui avviene la processione a Sant’Anna;
  • Duomo di Casertavecchia: gli edifici religiosi di Caserta sono famosi in tutto il mondo, ma il Duomo di Caserta rientra nella lista di “spicco”. I lavori per la sua costruzione durarono circa 40 anni, dal 1113 fino al 1153. Quando Casertavecchia venne abbandonata a favore della città, l’ultimo cittadino, il Vescovo, visse qui fino alla fine dei suoi giorni. Un edificio da visitare, assolutamente. Inoltre, è posto nello splendido borgo romantico e panoramico;
  • Chiesa di San Francesco di Paola e Tomba di Vanvitelli: situata in Via San Francesco, Casagiove, questa chiesa è molto vicina alla famosa Reggia Borbonica. È qui che dorme il sonno eterno l’architetto Luigi Vanvitelli. Il suo nome suscita in noi rispetto e quasi “devozione”, contando che fu l’architetto della Reggia e che in seguito si occupò anche del famoso Giardino Inglese.

Alla riscoperta dei Monumenti di Caserta: tra gloria e magnificenza

  • Reggia di Caserta: la sua edificazione è monumentale. È probabilmente uno degli edifici storici più importanti al mondo, situati in Italia. Ogni anno, sono migliaia i turisti che si riversano a Caserta per visitare la celebre Reggia. Fu Luigi Vanvitelli a dare il via ai lavori alla Reggia, nel 1750, su ordine di Carlo Borbone;
  • Belvedere di San Leucio e Museo della Seta: venire qui è praticamente d’obbligo. Al solo nominare questi complessi, i casertani possono parlarti per ore delle loro glorie passate. La seta è tutt’oggi molto importante per i casertani, oltre a essere una fonte di denaro. Nel Museo, potrete scoprire come si tesseva la seta nel ‘700. Vi consigliamo inoltre di girare per i vicoli, alla scoperta delle botteghe di artigianato;
  • Complesso medioevale di San Vitaliano: situato a Casertavecchia, questo complesso è un’ottima ragione per trovarsi nel borgo. Ci sono molte cappelle dedicate a San Vitaliano, oltre alla Chiesa in cui si trova un affresco della Madonna con il Bambino. Da non perdere la visita al Campanile, una struttura che vanta centinaia di anni ed è ancora in ottime condizioni.

Altri articoli interessanti