fbpx
Home > Comunicati Stampa > Il canto di Napoli incanta il Sol levante

Il canto di Napoli incanta il Sol levante

 

Ha riscosso un notevole successo ed apprezzamento  allo storico Caffè Gambrinus  l’ Evento  ” Cantando la dolce Napoli il sogno di Jugiano ” ,per i 150 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone ,realizzato il 20 settembre scorso con il patrocinio dell’Ambasciata di Italia in Giappone, del Comune di Napoli, Regione Campania, dell’ Università di Aiki ed inserito dall’ Ambasciata del Giappone in Italia nelle loro manifestazioni celebrative . Il  M° AraiJugiano, direttore e cantante della Canzone Gakuin, Accademia della canzone classica napoletana giapponese , con il tenore Luca Lupoli ed il soprano Olga De Maio  hanno entusiasmato il pubblico accorso nella splendida sala dello storico Caffè Gambrinus, luogo storico della canzone classica napoletana! Il M° Arai ha interpretato con grande passione e calore le più immortali melodie napoletane, da Voce ‘e notte, O paese d’ O sole, Reginella etc..,  con lo spirito del Sol levante e il bis finale di ‘ O sole mio di tutti e tre gli artisti ha espresso la fusione più alta tra le due culture giapponese e partenopea, tanto geograficamente lontane ma spiritualmente molto vicine !

La manifestazione- Evento è stata organizzata dall’ Associazione Culturale Noi Per Napoli, che ha prontamente risposto all’ invito del M° Arai Jugiano di realizzare quello che era il suo più grande sogno: cantare la canzone napoletana in lingua napoletana, di cui è studioso autodidatta da ben 10 anni , davanti ad un pubblico napoletano!

Un sogno diventato realtà, che ha riscontrato un grande consenso del pubblico intervenuto per ascoltare con grande interesse e curiosità il maestro giapponese e incorniciato dalla prestigiosa partecipazione dei due artisti lirici sancarliani Olga De Maio soprano e Luca Lupoli tenore, nonché rappresentanti della suddetta Associazione Noi Per Napoli,interpreti di duetti tratti dalla Vedova Allegra di Lehar e da La  Traviata di Verdi,nel segno del legame fra   lirica classica partenopea e tradizione operistica italiana  di cui è emblema il glorioso Teatro San Carlo! 

Un evento del genere ha dimostrato come  il linguaggio della musica sia universale e non conosce confini e diventa un vero strumento di dialogo e di civiltà tra tutti i popoli.

il trio che ha accompagnato il M °Arai era composto da Valerio Starace al violino, Marcello Smigliante al mandolino e Enzo Sirletti alla chitarra.

Il M ° Maurizio Iaccarino al pianoforte ha accompagnato i due artisti lirici sancarliani Olga De Maio soprano e Luca Lupoli tenore.

La manifestazione sarà visibile nella rubrica di teatro e spettacolo Anteprima tv , a cura della giornalista Lorenza Licenziati e diMario Barone .

La Media Experience ha curato la ripresa video della serata.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento