fbpx
Home > Diario > Avellino > Avellino e dintorni

Avellino e dintorni

 

Avete in mente di fare visita alla splendida città di Avellino? Spesso, si decide di visitare soltanto la città di un luogo, dimenticando le bellezze naturali e i paesini storici che li circonda. È il caso di Avellino, una parte della Campania incontaminata e immersa nel verde. Infatti, potrete ben presto scoprire che Avellino è circondata dai monti.

Cosa visitare ad Avellino e nei suoi dintorni?

La città avellinese è molto tranquilla; tra una visita guidata ai suoi monumenti e le chiese, potete godere di un attimo di pace e serenità. Non fanno eccezione i suoi dintorni, anzi: parliamo di paesaggi che hanno un ché di magico, un aspetto che si conserva tutt’oggi. Tra le montagne, sono locati decine di agriturismi e sono in molte le chiese da scoprire e da visitare.

Facendo un passo indietro nel tempo, sappiamo per certo che furono i Romani ad occuparsi della creazione della città: Avellino deriva dalla Mela, perché nei suoi dintorni c’erano moltissimi meleti.

La posizione strategica della città l’ha sempre resa affascinante agli occhi dei popoli conquistatori: si trova in una conca, denominata “Conca Avellinese”. Il contesto in cui si inserisce questo territorio sono le catene montuose del Monte Tuoro, dei Monti Piacentini e del Massiccio di Montevergine.

I paesaggi avellinesi offrono un panorama spettacolare

Ed è proprio a Montevergine che iniziamo a parlarvi delle sue meraviglie paesaggistiche. Vi immergerete nella natura, sarete a contatto con la fauna e la flora del posto, e soprattutto potrete dedicarvi al percorso di fede che conduce al Santuario della Madonna di Montevergine. È un cammino consigliato anche per i non credenti, per le incredibili bellezze del luogo.

Vicino ad Avellino, inoltre, si trova il Lago di Conza, che è un’Oasi appartenente al WWF. 800 ettari di straordinaria natura, in cui potrete fare diversi percorsi, attività didattiche e scoprire il bosco circostante.

A Calitri, per gli appassionati dell’arte e della storia, è d’obbligo la visita al Museo della Ceramica. Ogni anno, vengono donati al Museo diversi resti, rinvenuti durante gli scavi archeologici nei dintorni di Avellino. La collezione si arricchisce ed è un modo per studiare e comprendere il territorio.

Percorsi dedicati alla natura, all’arte e alla storia: alla scoperta delle origini

Una delle zone più famose nei dintorni di Avellino è Ariano Irpino, dove sorge il Castello Normanno. È stato edificato con il preciso scopo di difendere il popolo e di proteggerlo durante gli assedi e i saccheggiamenti. Solitamente, si fa risalire tra l’XI e il XII secolo. Ad Ariano Irpino, inoltre, è possibile dare uno sguardo alla Torre Li Pizzi, alla Torretta di Camporeale e alla Torre delle Ciavole.

In ultimo, vi consigliamo di visitare i resti del Castello Medievale, che si trovano a Rocca San Felice. Una leggenda affascina i turisti: nelle notti in cui c’è il plenilunio, pare che nei resti del castello si aggiri lo spettro di Margherita d’Austria. La donna piange il marito e i figli, ma soprattutto il loro destino infame: vennero imprigionati. Chissà, potreste vederla anche voi, durante il giro turistico.

Altri articoli interessanti