fbpx

I Parchi della Campania: “Il Parco Regionale del Matese”

I Parchi della Campania: “Il Parco Regionale del Matese”

Il Massiccio del Matese e la nascita del Parco Regionale del Matese.

Tra tutte le montagne dell’Italia meridionale, il Massiccio del Matese, per bellezza di vallate alpestri, per varietà  di paesaggi, per costumi caratteristici e per ricordi storici, presenta il massimo interesse alpinistico e turistico. L’elemento caratteristico è dato dalla perfetta integrazione tra rialzi naturali e zone rocciose.

Al di sopra dei mille metri si trovano numerosi pianori, sovrastati dalle montagne da cui scende una massa di verde dai toni armoniosi: il verde cupo dei macchioni di vegetazione, degli anfratti inaccessibili ed il verde tenero dei pascoli nelle brevi spianate. Ripiani a superfici uniformi che alternandosi a dolci pendii, fanno del Matese una delle zone più adatte al trekking ed agli sport invernali, con campi da sci frequentabili da dicembre alla fine di aprile.

Abbondantemente innevato per buona parte dell’anno, il Matese risuona in estate di richiami di campanacci e belati di armenti che pascolano tra le rocce.

Qui, con la L.R. n.33/93, è stato istituito il Parco Regionale del Matese, ma è del 12 Aprile 2002 il D.G.R.C. n. 1407 che fissa il suo perimetro definitivo e certifica in 33.326,53 ha la superficie protetta.

Escursioni nel Parco

Grazie alla sezione C.A.I di Piedimonte Matese alcuni sentieri che percorrono il Matese sono già  segnati ed individuabili; essi si sviluppano in prevalenza sull’antica rete dei tracciati che collegavano i vari insediamenti alle colline ed alle montagne, dove in antichità  venivano spostate le greggi durante la transumanza.

La sezione C.A.I. di Piedimonte Matese e le altre associazioni presenti, come il Gruppo Escursionisti del Matese e il Gruppo Speleologico del Matese, accompagnano gratuitamente solo i loro iscritti, come per legge, sui sentieri più rinomati e verso le numerose doline e grotte di cui è ricca l’area.

Orizzonti calcarei di creste rocciose, pareti nude e ripide gole, vette maestose che toccano i duemila metri dove nidificano le aquile: questo è il Matese per chi si inoltra nel riposante verde dei fitti boschi di faggi e querce o nei vasti altopiani; uno scenario che si riflette nell’azzurro intenso dei numerosi specchi d’acqua lacustri e fluviali di cui è ricca tutta l’area.

Per ogni stagione, un colore ed un sapore diverso. Il bianco della neve, sulle piste di sci alpino di Bocca della Selva o sul circuito da fondo di Monte Orso; il verde rigoglioso dell’estate, tra i lussureggianti boschi; le mille sfumature della natura in autunno e in primavera, quando i colori si fanno più magici e tenui.

Ma il Parco Regionale del Matese non è solo natura.

Qui si innalzano mura ciclopiche, antichi borghi fortificati, castelli medioevali, chiese e conventi ricchi di testimonianze storiche ed artistiche. Piccoli borghi dove il tempo sembra essersi fermato.

Qui vivono ancora antichi mestieri, la musica popolare, i canti, le fiabe, gli attrezzi da lavoro, i costumi tipici; ed è proprio in queste espressioni tipiche, che assumono connotati estetici caratteristici ed originali, ed attraverso di esse, che traspare l’universo di valori e tradizioni del nostro popolo.

E non è finita! Da qui nascono prodotti agricoli e dell’ingegno dell’uomo più unici che rari; le castagne, l’olio, i funghi, i formaggi pecorini, il caciocavallo, i burrini, gli insaccati, i prodotti da forno, il vino, le caldarroste al limoncello, le marmellate di menta o di zucca.

E poi la ceramica artigianale ed artistica, l’antica lavorazione del legno, del rame e del ferro battuto.

Ecco perchè Bag & Dreams Tour Operator, unico operatore presente sul territorio del Parco Regionale del Matese legalmente autorizzato da leggi regionali a produrre e distribuire a privati e ad agenzie itinerari, escursioni e visite guidate, già da qualche anno propone, accanto a dei percorsi naturalistici, un programma di pacchetti turistici che comprende itinerari culturali, religiosi ed enogastronomici, alcuni già  noti, altri introvabili se non con una guida esperta.

Ci sono itinerari costruiti su un tracciato senza interruzioni, che percorrono antichi sentieri o sterrate, attraverso incantevoli paesaggi, borghi medioevali e castelli che danno il senso di viaggiare attraverso la storia. Altre escursioni sono proposte più classiche, che abbinano, al piacere di camminare, la visita dei luoghi più interessanti dell’area.

Non mancano poi, dei tour enogastronomici alla ricerca del gusto e dei sapori di una volta, con l’opportunità  per i turisti di visitare le aziende produttrici e le botteghe artigiane, e di entrare nei loro laboratori per cercare di carpire segreti di lavorazioni vecchie di cent’anni, e, chiaramente, di acquistare i loro prodotti.

Altre attività, ancora, che possono essere alternative ma anche complementari agli itinerari tradizionali, ideati per quella fascia di turisti che maggiormente ricerca nuovi modi di intendere l’apprendimento ed il divertimento collettivo, soddisfacendo le proprie esigenze attraverso un maggior contatto con la natura: giornate dedicate al trekking, alle passeggiate in mountain bike o al canyoning o, ancora, al birdwatching.

Tutte queste proposte vi porteranno alla scoperta della natura dolce e selvaggia del Matese, della storia e delle leggende, del profumo di cose antiche di uno dei più belli e suggestivi angoli della Campania.
Il rispetto dell’ambiente e delle persone, la bellezza dei luoghi, la competenza degli accompagnatori, l’accoglienza delle strutture, l’attenzione ai particolari, il piacere del viaggiare in compagnia, sono solo alcuni degli aspetti sui quali si basa il modo di concepire queste attività , per raggiungere l’appagamento del cliente che viene considerato soprattutto un compagno di viaggio.

La mappa che vi condurrà  lungo i sentieri di questo piccolo mondo incantato è già  pronta per voi. Richiedete i cataloghi e scriveteci, comunicandoci le vostre esigenze.

Qui nel Parco regionale del Matese, e tra i piccoli centri dell’Alto Casertano, c’è una miniera di emozioni che vi farà  tornare indietro nel tempo. E scoprirete che anche la meraviglia è ancora possibile, fra i vicoli di un paese abbarbicato sulla cima di un monte, o sotto un antico portale, in un vecchio cortile, dove la vita è ancora a misura d’uomo.

Le Località

Da sempre il Matese, estremo lembo della provincia di Terra di Lavoro, rappresenta una tappa fondamentale per tutti i possibili itinerari di un turismo culturale attento ed intelligente. Una zona incontaminata, dove paesaggi di incomparabile bellezza, uniti allo straordinario valore del patrimonio storico artistico, costituiscono una scommessa vincente per un futuro a misura d’uomo.

Il suo immenso territorio è una terra dai forti contrasti dove il confine tra campagna e natura non è mai contrapposizione. Tra valli, colline e montagne si alternano paesini puliti e boschi immensi e fascinosi; un territorio capace di alternare centri economicamente produttivi a piccoli borghi incantati dove il tempo sembra essersi fermato.
Amministrativamente l’area del parco Regionale del Matese è raggruppata nella Comunità Montana zona del Matese, per la provincia di Caserta, che comprende i comuni di Ailano, Alife, Capriati al Volturno, Castello del Matese, Fontegreca, Gallo Matese, Gioia Sannitica, Letino, Piedimonte Matese, Prata Sannita, Raviscanina, S. Angelo d’Alife, S. Gregorio Matese, S. Potito Sannitico, Valle Agricola e nella Comunità Montana del Titerno, per la provincia di Benevento, che comprende i comuni di Cerreto Sannita, Cusano Mutri, Faicchio, Pietraroja, San Lorenzello . Tutti questi paesi, dai più piccoli ai più grandi, vivono in una dimensione umana e le attività  economiche principali sono quelle legate all’agricoltura, alla pastorizia ed all’artigianato, oltre, naturalmente, al turismo.

Per info e prenotazioni sull’itinerario scrivi a: info@turismocampano.it

Invia una mail di richiesta informazioni.

Altre visite guidate

Cerca Auto+Hotel+Volo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi la nostra privacy e cookie policy

Chiudi