fbpx
Home > Comunicati Stampa > Amore in musica all’ Istituto Cervantes

Amore in musica all’ Istituto Cervantes

 

Amore in musica“, questo il titolo del recital Canoro che il sopranoOlga De Maio ed il tenore Luca  Lupoli, accompagnati al pianoforte dal M° Maurizio Iaccarino, hanno tenuto il 24 marzo scorso all’ Istituto Cervantes di Napoli in occasione del convegno   del 60° Anniversario deitrattati di Roma : ” Valutare il passato,per costruire il futuro“, organizzato dalla Scuola Superiore di mediatori linguisticiAcademySchool ” di Napoli,diretta e fondata dal Prof Eduardo Maria Piccirilli. 

Intervenuti come ospiti  il Dott.Jose’ Luis Solano, console  generale di Spagna a Napoli, la prof Luisa Castro,direttrice dell’ Istituto Cervantes,  l’ On Andrea Cozzolino,  eurodeputato e il Direttore della Professional Academy School Prof Eduardo Maria Piccirilli .

Il recital seguito al Convegno dei due artisti partenopei ha avuto come tema l’ Amore in musica” , con un repertorio che ha spaziato dalla romanza da salotto, all’ operetta e la alla canzone classica partenopea.

Quale arte migliore ,più che la letteratura e le arti figurative, la musica come la danza ,senza utilizzare parole ed immagini, siano in grado di raggiungere il cuore dell’ uomo e rendere sottili sfumature sull’ Amore. La musica ed il canto al pari dell’ Amore sono qualcosa di impalpabile,di sfuggente ad ogni  categoria e classificazione .La musica si percepisce attraverso l ‘ udito,è un insieme di ritmo,poesia, melodia ed armonia ,l’ Amore esprime l’ essenza della vita ,della natura,come la musica ed il canto sono espressione ed imitazione della natura : dunque quale migliore binomio due Arti,Ars amandi et Ars musicandi ,si esprimono l’ una attraverso l’ altra ,da qui il titolo del Recital .

Il programma eseguito  dal soprano Olga De Maio e dal tenore Luca  Lupoli, è consistito in una serie di melodie conosciutissime ed immortali nella memoria musicale di ogni generazione  ( da Malia di , Tosti, a Musica Proibita di Gastaldon, da Tu che mhai preso il cuor di Lehar al Fox della Luna,da A vucchella a Torna a Surriento a Marechiare fino al brindisi della Traviata di Verdi e al dolcissimo duetto Tace il labbro dalla Vedova Allegra),ha toccato vari generi ,ognuno di essi espressivo di un particolare stato d’animo ed emotivo delle mille ed infinite sfaccettature del sentimento Amore .

La musica quindi come metalinguaggio che supera ed unisce ogni diversità culturale ed identitaria ,questo il messaggio che i due artisti hanno voluto lanciare attraverso questo recital dedicato al Convegno suddetto.

Pubblico caloroso ed accogliente ha applaudito ed apprezzato i tre artisti che hanno offerto anche uno splendido bis di O sole mio per porre sempre Napoli e la sua cultura al centro di ogni panorama internazionale!

Gli artisti vi salutano e vi invitano a seguirli sempre nei loro aggiornamenti attraverso il loro Canale su YouTube http://bit.ly/2n7eWAn e della loro pagina su fb dell’ Associazione Culturale Noi Per Napoli https://www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento