fbpx

Amore in musica all’ Istituto Cervantes

| |

Amore in musica“, questo il titolo del recital Canoro che il sopranoOlga De Maio ed il tenore Luca  Lupoli, accompagnati al pianoforte dal M° Maurizio Iaccarino, hanno tenuto il 24 marzo scorso all’ Istituto Cervantes di Napoli in occasione del convegno   del 60° Anniversario deitrattati di Roma : ” Valutare il passato,per costruire il futuro“, organizzato dalla Scuola Superiore di mediatori linguisticiAcademySchool ” di Napoli,diretta e fondata dal Prof Eduardo Maria Piccirilli. 

Intervenuti come ospiti  il Dott.Jose’ Luis Solano, console  generale di Spagna a Napoli, la prof Luisa Castro,direttrice dell’ Istituto Cervantes,  l’ On Andrea Cozzolino,  eurodeputato e il Direttore della Professional Academy School Prof Eduardo Maria Piccirilli .

Il recital seguito al Convegno dei due artisti partenopei ha avuto come tema l’ Amore in musica” , con un repertorio che ha spaziato dalla romanza da salotto, all’ operetta e la alla canzone classica partenopea.

Quale arte migliore ,più che la letteratura e le arti figurative, la musica come la danza ,senza utilizzare parole ed immagini, siano in grado di raggiungere il cuore dell’ uomo e rendere sottili sfumature sull’ Amore. La musica ed il canto al pari dell’ Amore sono qualcosa di impalpabile,di sfuggente ad ogni  categoria e classificazione .La musica si percepisce attraverso l ‘ udito,è un insieme di ritmo,poesia, melodia ed armonia ,l’ Amore esprime l’ essenza della vita ,della natura,come la musica ed il canto sono espressione ed imitazione della natura : dunque quale migliore binomio due Arti,Ars amandi et Ars musicandi ,si esprimono l’ una attraverso l’ altra ,da qui il titolo del Recital .

Il programma eseguito  dal soprano Olga De Maio e dal tenore Luca  Lupoli, è consistito in una serie di melodie conosciutissime ed immortali nella memoria musicale di ogni generazione  ( da Malia di , Tosti, a Musica Proibita di Gastaldon, da Tu che mhai preso il cuor di Lehar al Fox della Luna,da A vucchella a Torna a Surriento a Marechiare fino al brindisi della Traviata di Verdi e al dolcissimo duetto Tace il labbro dalla Vedova Allegra),ha toccato vari generi ,ognuno di essi espressivo di un particolare stato d’animo ed emotivo delle mille ed infinite sfaccettature del sentimento Amore .

La musica quindi come metalinguaggio che supera ed unisce ogni diversità culturale ed identitaria ,questo il messaggio che i due artisti hanno voluto lanciare attraverso questo recital dedicato al Convegno suddetto.

Pubblico caloroso ed accogliente ha applaudito ed apprezzato i tre artisti che hanno offerto anche uno splendido bis di O sole mio per porre sempre Napoli e la sua cultura al centro di ogni panorama internazionale!

Gli artisti vi salutano e vi invitano a seguirli sempre nei loro aggiornamenti attraverso il loro Canale su YouTube http://bit.ly/2n7eWAn e della loro pagina su fb dell’ Associazione Culturale Noi Per Napoli https://www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi la nostra privacy e cookie policy

Chiudi