fbpx
Home > Diario > Benevento > 3 luoghi da visitare assolutamente a Benevento

3 luoghi da visitare assolutamente a Benevento

 

Benevento è una delle città più interessanti dal punto di vista artistico in Campania. Sono in molti gli edifici che descrivono alla perfezione il passaggio di vari popoli nella città: i romani, i longobardi, i sanniti, ma anche le costruzioni medievali e le modifiche di questa epoca fanno la loro comparsa.

Che cosa vedere nel beneventano

Visitare una città come Benevento, per gli appassionati di arte e di architettura, è un’emozione unica e indescrivibile. Scegliere tre luoghi soltanto ci ha messo in crisi. Non citeremo il Duomo, perché pensiamo che sia una visita che tutti decidono di intraprendere quando visitano una città.

No, abbiamo preferito raccontarvi di tre luoghi in particolare.

Il Teatro Romano: una visita che vi condurrà nell’Antica Roma di Adriano

  1. Il Teatro Romano: questa costruzione ha migliaia di anni alle spalle. È stato edificato durante il II secolo: all’epoca, c’era l’Imperatore Adriano, uno dei più amati della storia dell’Antica Roma. Questo Teatro è circondato dal medievale Rione Triggio; dapprima, si poteva ammirare il cardo maximus. La sua pianta è semicircolare: l’imponente struttura riesce a contenere al suo interno ben 15 mila persone. Dell’esterno, purtroppo, non rimane l’antico splendore: anticamente facevano mostra di sé 25 arcate, articolate sui tre ordini. Oggi, possiamo ammirare soltanto un ordine. Nonostante l’esterno abbia subito delle perdite, del suo interno non possiamo dire lo stesso: vistare il Teatro Romano ci dà l’impressione di ritrovarci in una cavea finemente conservata. Una visita è d’obbligo, soprattutto per comprendere l’immensità delle costruzioni romane;

La Rocca dei Rettori: come l’arte incontra diversi stili e raggiunge il suo massimo

  1. La Rocca dei Rettori: ogni monumento in Italia ha subito il fascino di numerose ispirazioni, dato il passaggio dei popoli e delle conquiste di quest’ultimi. Non fa eccezione la Rocca dei Rettori, che è una delle massime espressioni artistiche di vari stili. Possiamo ammirare, infatti, le ispirazioni romane, sannite e medievali. Un concentrato di storia e di arte, suddiviso in due parti: il torrione angolare, principalmente di origine lombarda, e il palazzo dei Governatori Pontifici, che esprime alla perfezione l’architettura medievale. La Rocca fu edificata nel 1321, sui resti di una fortezza longobarda. A volere la sua costruzione fu Papa Giovanni XXII. È attualmente la sede della provincia di Benevento. Potrete ammirare una mostra permanente, ovvero Uomini eccellenti, tracce del risorgimento beneventano.

Palazzo Paolo V: qui potrete visitare numerose mostre

  1. Palazzo Paolo V: questo palazzo si trova in Corso Garibaldi. La sua architettura è principalmente di ispirazione manieristica. Durante la dominazione pontificia, fu la sede municipale. Il suo costruttore fu Giovanni Battista Fontana: l’edificazione si fa risalire al 1598, su volere del pontefice Paolo Borghese, ovvero Paolo V. Agli inizi, si pensava a un palazzo di medie dimensioni: la sua costruzione fu ampliata in seguito, fino a inglobare al suo interno la chiesa di Santa Caterina. È noto ai più con i termini di Palazzo di Città o Palazzo Magistrale. Una curiosità legata al Palazzo è che fu uno dei primi edifici di Benevento a beneficiare delle luci artificiali.

Altri articoli interessanti