Provincia di Napoli

La Provincia di Napoli si estende per 1.178,93 Kmq del territorio campano, è situata nella parte centrale della Regione, e conta 92 Comuni.

Il territorio di Napoli è composto per la maggior parte da zone costiere e collinari delimitate dalle catene montuose dei Monti Lattari, del Parternio e del Pizzo d’Alvano.

Sigla: NA
Popolazione: 3.113.898 abitanti (01/01/2016 – ISTAT)
Densità: 2.641,28 ab./km²

 

E’ il Capoluogo di provincia e della regione Campania, è la terza città italiana e la prima del Sud e si affaccia sul golfo aperto nella costa tirrenica fra i Campi Flegrei e la penisola sorrentina. Grande centro terziario con funzioni direzionali (in campo amministrativo, commerciale, finanziario, culturale), si estende su una provincia che supera i tre milioni di abitanti e ha la più alta densità di popolazione in Italia (2576 unità per km2).

Il porto è, per passeggeri e merci, il più importante del Mezzogiorno, mentre le attività industriali riguardano principalmente i settori siderurgico (benché ridimensionato dalla chiusura, nel 1991, degli impianti di Bagnoli), meccanico, elettrotecnico, chimico e alimentare.

Napoli città di storia e di arte

La città partenopea nasce come colonia cumana quando nel V secolo a.C., un gruppo di coloni provenienti da Cuma si insediò nell’area tra l’isolotto di Megaride (dove oggi sorge il Castel dell’Ovo) ed il Monte Echia (l’odierna collina di Pizzofalcone) fondando la città di Partenope. La nuova città, distante soltanto un paio di chilometri dalla vecchia, sorse nel 475 a.C. e fu chiamata Neapolis (= città nuova) per distinguerla dalla vecchia Partenope.

Visitando il centro storico, è così possibile oggi individuare un’infinità di siti ricchi di tracce del prestigioso passato ma è soprattutto il MANN (Museo archeologico nazionale di Napoli) che custodisce tutto il patrimonio storico della città e di Pompei. Ancora intatte le tracce classiche della città nella Napoli sotterranea con il Teatro di Nerone, , mentre dal foro di piazza san Gaetano a Spaccanapoli ed le Mura della città greca in piazza Bellini permettono di osservare ancora la pianta antica della città decumani della Napoli romana.

I luoghi religiosi sono  numerosi e magnifici: la Certosa di San Martino, uno dei monumenti più belli della Campania che domina la collina del Vomero, e il Monastero di Santa Chiara con il suo straordinario chiostro maiolicato. La Chiesa del Gesù Nuovo e Basilica reale pontificia di San Francesco di Paola che con le sue braccia cinge piazza Plebiscito, solo per citarne alcuni.

Numerose sono le testimonianze artistiche di una delle epoche storico artistiche più fiorenti di Napoli, il periodo barocco dal quale nasce il cosiddetto “barocco napoletano” apprezzabile in monumenti come: la Chiesa di Santa Maria delle anime del purgatorio ad Arco, la chiesa di San Giacomo degli Spagnoli, situata in piazza Municipio, all’interno del palazzo San Giacomo, la chiesa di San Gregorio Armeno. Fra tutti i complessi religiosi bisogna, infine, citare la Cappella Sansevero che è un esempio cruciale dello spirito barocco napoletano grazie al “Cristo velato”, scolpito da Giuseppe Sammartino su commissione di Raimondo di Sangro.

Oggi Napoli è divenuta anche una vera e propria galleria d’arte contemporanea a cielo aperto con i murales di Jaris e Bansky che ne decorano le mura ed il metrò dell’arte un progetto che ha trasformato le stazioni della metropolitana in vere e proprie opere d’arte.

DORMIRE A NAPOLI
Agriturismi | Affittacamere | Alberghi & Hotel | Bed and Breakfast | Camping | Case vacanze | Country house | Dimore Storiche | Residence | Villaggi | Ville

MANGIARE A NAPOLI
Home Restaurant | Osterie | Pasticcerie | Pizzerie | Ristoranti | Trattorie

BALLARE e BERE A NAPOLI
Bar & caffè | Cocktail Bar | Discoteche | Enoteche | Locali notturni | Pub | Wine Bar

TUTTI I COMUNI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI (in ordine alfabetico):

Acerra
Afragola
Agerola
Anacapri
Arzano
Bacoli
Barano d’Ischia
Boscoreale
Boscotrecase
Brusciano
Caivano
Calvizzano
Camposano
Capri
Carbonara di Nola
Cardito
Casalnuovo di Napoli
Casamarciano
Casamicciola Terme
Casandrino
Casavatore
Casola di Napoli
Casoria
Castellammare di Stabia
Castello di Cisterna
Cercola
Cicciano
Cimitile
Comiziano
Crispano
Ercolano

Forio
Frattamaggiore
Frattaminore
Giugliano in Campania
Gragnano
Grumo Nevano
Ischia
Lacco Ameno
Lettere
Liveri
Marano di Napoli
Mariglianella
Marigliano
Massa di Somma
Massa Lubrense
Melito di Napoli
Meta
Monte di Procida
Mugnano di Napoli
NAPOLI
Nola
Ottaviano
Palma Campania
Piano di Sorrento
Pimonte
Poggiomarino
Pollena Trocchia
Pomigliano d’Arco
Pompei
Portici
Pozzuoli

Procida
Qualiano
Quarto
Roccarainola
San Gennaro Vesuviano
San Giorgio a Cremano
San Giuseppe Vesuviano
San Paolo Bel Sito
San Sebastiano al Vesuvio
San Vitaliano
Sant’Agnello
Sant’Anastasia
Sant’Antimo
Sant’Antonio Abate
Santa Maria la Carità
Saviano
Scisciano
Serrara Fontana
Somma Vesuviana
Sorrento
Striano
Terzigno
Torre Annunziata
Torre del Greco
Trecase
Tufino
Vico Equense
Villaricca
Visciano
Volla

Salva

0
0

One thought on “Provincia di Napoli

  1. 0

    0

    […] a Napoli ed in tutta la Campania “la sfogliatella napoletana” viene continuamente sfornata ed […]

Lascia un commento

© 2017 Turismo Campano: Consigli su dove mangiare, dove dormire e luoghi da visitare in Campania. @

Campania International Travel: ITA
WordPress Directory Theme

Classified Ads Software

Vai alla barra degli strumenti