Presepe “Cuciniello” e la tradizione presepaia napoletana

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  tiziana 2 settimane, 1 giorno fa.

  • Autore
    Articoli
  • #8283

    tiziana
    Moderatore

    Non solo San Gregorio Armeno, a Napoli sono numerosi i luoghi in cui ammirare opere presepiali uniche per fattura e storia. Tra questi  il presepe “Cuciniello”, uno dei presepi storici di Napoli.

    Il grande presepe è senza dubbio tra i più pregievoli esempi di arte presepiale partenopea, attualmente è ospitato all’interno del Museo di San Martino, all’interno del complesso della Certosa: che potremmo annoverare, senza temere di essere smentiti, tra i monumenti più belli dell’intera regione.

    Presepe Cuciniello

    Presentato il 28 dicembre del 1879 nel refettorio dei monaci della Certosa dall’architetto Michele Cuciniello, esso era composto dai pastori  ereditati dal padre e realizzati dai migliori artisti del 700 napoletano. La “messa in scena” fu curata dall’architetto stesso e da Luigi Farina su un masso monumentale in legno, sughero, stucco, cartapesta e terracotta. L’attenzione dello spettatore è focalizzato su alcune scene principali che ritroviamo anche negli altri presepi dell’epoca ovvero la Taverna, l’ Annuncio ai pastori ed, ovviamente, la  Natività.

    Di mirabile fattura anche il presepio cosiddetto “del Re”, molto noto a Napoli ed ospitato all’interno del Palazzo Reale. Conosciuto come il Presepe del Banco di Napoli, vanta tra i suoi realizzatori Giuseppe Sammartino, autore del Cristo Velato della cappella San Severo che realizzò la “Sciacquante”, figura popolare per cui la critica ha ipotizzato che si tratti di un vero e proprio ritratto dal vivo.

    Da non perdere il presepe ottocentesco all’interno del Chiostro maiolicato del Monastero di Santa Chiara e la Mostra dei presepi a San Severo al Pendino aperta dal 26 Novembre. Ma quanti altri tesori dell’arte presepiale conserva Napoli? Aiutateci a scoprirli segnalandoci i presepi più belli della città

     

    0
    0

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

© 2016 Turismo Campano: Consigli su dove mangiare, dove dormire e luoghi da visitare in Campania. @

Campania International Travel: ITA | ENG | ESP
WordPress Directory Theme

Classified Ads Software

Vai alla barra degli strumenti